5 CONSIGLI PER RENDERE LA NOSTRA CASA SICURA

Porte e finestre intelligenti: il ruolo della domotica per i serramenti
1 Agosto 2017
ANGER SUMMER BREAK
11 Agosto 2017

5 CONSIGLI PER RENDERE LA NOSTRA CASA SICURA

E’ estate e il momento di partire per andarci a godere le nostre meritate vacanze è arrivato.

Con le vacanze è anche tempo di lasciare incustodita per un periodo la nostra casa.

Come partire allora tranquilli?

Quali gli accorgimenti essenziali da prendere per rendere sicura la nostra casa quando non ci siamo?

Vediamo 5 consigli per proteggere la nostra casa e prevenire spiacevoli eventi.

  1. FINESTRE E PORTE FINESTRE AN.GER

Sappiamo bene che, per rendere sicura la nostra casa, gli anti furti tradizionali non bastano.

E’ di fondamentale importanza considerare anche i serramenti: ponte di collegamento tra l’interno della nostra casa e l’ambiente esterno.

Gli infissi An.Ger garantiscono elevati livelli di sicurezza: resistenti alle effrazioni, accrescono sensibilmente la sicurezza della casa.

La qualità delle nostre finestre, la solidità e la forza dei nostri prodotti funzionano anche come deterrente: una casa ben protetta la riconosci subito.

Robusti e leggeri non solo sono capaci di sostenere il peso di vetri antieffrazione ma, i profili con cui realizziamo i Ns. infissi non compromettono la bellezza estetica delle finestre.

Tutti i nostri serramenti sono equipaggiati con ferramenta di sicurezza che, garantisce una maggiore resistenza antintrusione a vantaggio della massima protezione.

Come ne siamo sicuri?

Perché il punto di chiusura a fungo che montiamo sulle nostre finestre non solo garantisce un’ottima tenuta agli agenti atmosferici ma, offre maggiore protezione contro eventuali tentativi di scasso.

 

 

 

 

 

2. PORTA BLINDATA

Qualunque sia la posizione della nostra casa, ciò che la rende più sicura è la porta blindata che montiamo all’esterno.

La resistenza della blindata è certificata dalla normativa UNI EN 1627 che assegna una classe di valore che cresce all’aumentare della resistenza della porta.

Per l’uso abitativo le classi sono 4:

  • CLASSE 1: porte adatte a case dove non ci sono esigenze specifiche di sicurezza: resistono alla semplice forza fisica.
  • CLASSE 2: porte resistenti a scassi di strumenti leggeri come pinze o cacciaviti.
  • CLASSE 3: porte adatte a case situate in zone un pò più isolate perché  resistenti all’uso di piedi di porco o strumenti a leva.
  • CLASSE 4: porta blindata più resistente per l’uso abitativo: resiste a strumenti elettrici quali trapani, seghe e molatrici.

 

 

 

3. SERRATURE

Cuore della porta, non esiste una serratura a prova di ladro.

Le più diffuse sono quelle con il cilindro europeo e quelle a doppia mappa.

La prima è progettata per resistere agli strumenti di scasso più comuni ed utilizzati e poi, il duplicato della chiave può essere fatto solo da chi ha registrato l’acquisto della serratura.

 

4. VETRI

Anche i vetri giocano un ruolo importante per la sicurezza della nostra casa.

Blindati, di sicurezza e antisfondamento, abbinati ai giusti serramenti costituiscono una valida alternativa ad inferriate ingombranti, antiestetiche e di limite al passaggio della luce naturale nei nostri ambienti domestici.

 

Ovviamente però, un buon vetro blindato deve garantire anche buon isolamento termico, acustico e solare.

Occhio quindi a scegliere quello giusto.

 

5. OSCURANTI ESTERNI

Persiane, scuri e tapparelle garantiscono eccellenti livelli di sicurezza se scelti in modo adeguato.

 

 

 

 

 

 

Lasciare in sicurezza la propria casa durante le vacanze estive è una cosa molto importante e allo stesso tempo complicata.

La casa deve essere sinonimo di sicurezza e, dai Ns. consigli si comprende quanto importante sia attrezzarsi in tempo, già nel momento in cui si scelgono gli infissi, le porte e gli altri elementi che la vanno a caratterizzare.

Solo in questo modo si può essere certi di evitare sgradite sorprese quando siamo essenti.

Lo staff di Anger Atelier Porte e Finestre augura a tutti voi “sicure” e serene vacanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *