Comprare nuove finestre: l’investimento che conviene

Muffe in casa: le cause e i rimedi
10 Novembre 2017
L’importanza della tenuta all’aria dell’involucro
15 Novembre 2017

Comprare nuove finestre: l’investimento che conviene

Investire per l’acquisto di nuovi serramenti è uno sforzo economico piuttosto rilevante che conviene.

Comprare nuove finestre (e posarle bene) può infatti essere un guadagno.

Per limitare le dispersioni termiche della nostra casa è necessario installare infissi con determinate proprietà isolanti.

A fare la differenza però, non sono solo le specifiche termiche dei serramenti ma, anche e soprattutto la loro posa in opera.

Nel corso del 2017 l’importanza dell’installazione dei serramenti è stata sancita anche a livello normativo.

 

 

 

 

 

La norma UNI 11673-1:2017 infatti delimita i limiti entro cui devono svolgersi le operazioni di riempimento, di isolamento, i materiali e la sigillatura delle finestre.

Perché si parla di guadagno e non di risparmio?

Di risparmio si può parlare se si considera l’arco temporale per l’utente per rifarsi della spesa effettuata anche grazie alle detrazioni fiscali del 65% e il progressivo risparmio in bolletta.

Se ad esempio il periodo in questione è di 10 anni, anche prima del decimo anno è come se gli infissi fossero costati zero e tutti i soldi destinati alle bollette scalati.

Se si pensa ad un periodo più lungo, una volta ammortizzata completamente la spesa iniziale, la riduzione delle spese per il riscaldamento potrebbe far fruttare l’investimento iniziale anche del 10%.

Grazie all’utilizzo di specifici programmi, è verificabile l’effettivo ritorno economico dato dall’installazione di serramenti certificati.

A tutto questo va aggiunto il fatto che, acquistando nuove finestre, non solo si contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2 ma, si da la possibilità al nostro immobile di aumentare di valore.

Un’investimento doppiamente vantaggioso quindi, sia dal punto di vista economico che ambientale.

 

 

 

 

 

[activecampaign form=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *