I materiali per l’isolamento della nostra casa

La permeabilità all’aria dei serramenti
24 Novembre 2017
Il ponte termico di bordo vetro
29 Novembre 2017

I materiali per l’isolamento della nostra casa

L’isolamento termico degli edifici è un concetto importante per il risparmio energetico della nostra casa.

Efficienza e comfort derivano dalla qualità dell’involucro termico dell’edificio.

Sia per il riscaldamento invernale che per il raffreddamento estivo.

Per ottenere questo bisogna disaccoppiare l’ambiente interno da quello esterno in modo da controllare temperatura ed umidità con il minimo dispendio di energia.

Questo disaccoppiamento termico viene realizzato attraverso dei materiali isolanti inseriti nelle strutture dell’involucro.

I fenomeni esterni dai quali si è soliti isolare gli edifici sono:

  • caldo
  • freddo
  • rumore

Con quali materiali?

 

I materiali isolanti possono essere di due tipi:

  • isolanti per conduzione che, ritardano il passaggio di calore/freddo per conduzione
  • isolanti per irraggiamento che, riducono le dispersioni per irraggiamento

 

 

Ad isolare non è tanto il materiale che viene scelto quanto piuttosto l’aria che in esso viene bloccata.

Un materiale isolante deve per questo, per contenere molta aria, essere estremamente leggero.

La capacità isolante di un materiale è descritta dal suo valore lambda (CONDUCIBILITA’ TERMICA) che rappresenta la sua capacità a disperdere calore.

La capacità isolante inoltre, varia in base al tipo di materiale, alla sua densità e alla destinazione d’uso che se ne fa.

Come sceglierli?

  • SPESSORE DEL MATERIALE. Ad uno spessore maggiore corrisponde maggiore coibentazione
  • CONDUCIBILITA’ TERMICA. Per isolare bene la propria casa conviene optare per materiali con bassa conducibilità termica
  • ZONA CLIMATICA di appartenenza
  • RESISTENZA AL VAPORE. Tanto più basso è questo valore tanto più il materiale sarà traspirante
  • ATOSSICI, DUREVOLI e RESISTENTI AL FUOCO

I materiali isolanti possono essere sintetici, minerali e vegetali.

A seconda di ciò che si sceglie si potranno avere una serie di vantaggi e non:

  • SINTETICI: isolanti, economici, poco sostenibili
  • VEGETALI: traspiranti, sostenibili, atossici, costosi

La scelta finale di un materiale piuttosto che un altro dovrà essere fatta sempre valutando, aldilà di queste considerazioni, il contesto in cui si opera.

Isolare termicamente la propria abitazione ha un’importanza fondamentale sia per assicurarne il comfort che il risparmio energetico.

 

E’ necessario conoscere le proprietà di ciascuno materiale ma, anche la struttura da isolare e le prestazioni che si desiderano ottenere.

 

[activecampaign form=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *