Il legno: filosofia architettonica, stile, tradizione ed eleganza

Vivere in una casa in legno: l’importanza del comfort abitativo
12 Settembre 2017
Case in legno: un mercato che cresce anche in Italia
18 Settembre 2017

Il legno: filosofia architettonica, stile, tradizione ed eleganza

Il legno è un materiale capace di soddisfare ogni idea, dà il meglio di sé quando viene utilizzato e, naturalmente duttile, è capace di rispondere ad ogni forma di fantasia.

Quale degli edifici che vengono in mente non possono essere realizzati in legno?

Veramente pochi.

Nella maggior parte dei casi è scelto e preferito ad altri comuni materiali per quelle che sono le sue caratteristiche “naturali”.

CONDUCIBILITA’ TERMICA

La  sua ottima capacità di isolamento previene la formazione di ponti termici: in questo modo condense e dispersioni sono praticamente eliminate a beneficio delle prestazioni energetiche e del comfort abitativo della struttura che, migliorano sensibilmente.

Grazie poi all’elasticità e alla sua intrinseca porosità, trasmette minori vibrazioni alle strutture riducendo le diffusione delle onde sonore e migliorando le prestazioni abitative anche in termini di isolamento acustico.

 

                                                                             

RISPARMIO ECONOMICO

Le strutture in legno, essendo prefabbricati all’interno dello stabilimento produttivo, riducono notevolmente i tempi di realizzazione in cantiere.

Ideali anche per gli interventi di ristrutturazione, non solo limitano l’esposizione delle strutture alle intemperie ma, rispetto a quelle tradizionali anche i loro costi.

 

ANTISISMICITA’

La sua leggerezza combinata all’elasticità lo rendono un materiale particolarmente adatto a resistere ad eventi sismici.

Con una densità cinque volte inferiore rispetto a quella del cemento, diminuisce di cinque volte le sollecitazioni sismiche.

L‘elasticità permette inoltre alla struttura di non subire danni derivanti dalle sollecitazioni: così fatta non solo è in grado di resistere al sisma ma, ne esce nella maggior parte dei casi anche illesa e senza danni strutturali.

DUREVOLEZZA NEL TEMPO 

Garantita nel tempo anche un’elevata durevolezza: grazie alle ultime tecnologie di produzione che, prevedono un processo di essiccamento particolare, attento e puntale del legno per impieghi industriali, ogni singolo pezzo ha un’umidità relativa molto bassa.

Cosa comporta questo?

La creazione di un habitat sfavorevole per l’insediamento di muffe ed insetti e la sostanziale riduzione dei costi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici.

IMPATTO AMBIENTALE

Come materiale è inoltre l’unico che, proveniente da risorse rinnovabili, ha un basso impatto ambientale.

Ogni metro cubo di legno, utilizzato in alternativa ad altri materiali per l’edilizia, riduce in media di 1,1 tonnellate le emissioni di CO2.

Costruire con il legno significa allora ridurre il consumo di energia in tutte le fasi del ciclo di vita di un edificio sostenendo al tempo stesso un processo che promuove lo sviluppo economico, la salute dei singoli, della società e dell’ecosistema senza sprecare risorse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *