Porte in legno o porte in laminato

Posa in opera: cosa cambia con la UNI 11673-1
21 Luglio 2017
Porte e finestre intelligenti: il ruolo della domotica per i serramenti
1 Agosto 2017

Porte in legno o porte in laminato

Le porte che il mercato mette oggi a disposizione sono molteplici.

Molteplici sono anche i materiali con cui vengono realizzate.

Legno, laminato, massello: che porta scegliere?

Cerchiamo insieme, attraverso una panoramica dei materiali utilizzati, di fare chiarezza sulle caratteristiche delle porte da interno.

Per una porta è importante la struttura interna, ciò che non si vede.

Negli ultimi anni la porta in legno massello ha lasciato spazio a modelli più economici e adatti alle nuove tendenze.

L’elevato costo della materia prima, la sua dinamicità causata da sbalzi termici e il suo difficile utilizzo per realizzare prodotti di design oggi molto richiesti, sono le principali cause del suo lento declino.

Il mercato delle porte è oggi saturo di prodotti che sanno rispondere bene alle esigenze e tendenze degli arredamenti moderni sempre più di design.

Le più diffuse sono quelle in legno e in laminato.

La porta in laminato è rivestita di materiale plastico, fogli pressati con resine, decorati in vari colori con richiami anche alle tinte del legno.

Quella in legno è invece una porta rivestita di legno nobile impiallacciato : 2mm di legno rivestono il pannello.

Ad essere differente è solo il rivestimento: l’interno e la struttura portante di entrambe le porte è quasi simile.

LAMINATO


 

 

 

 

 

Realizzate con finiture moderne, di qualità e, disponibili in collezioni differenti e con prodotti certificati Made in Italy,  sono le porte più diffuse ed economiche attualmente in mercato.

Garantendo ottime performance estetiche favoriscono:

  • OMOGENEITA’
  • RESISTENZA all’usura, ai graffi, agli urti, alle macchie e all’umidità
  • IMPERMEABILITA’

Molto facili anche da pulire, mantengono inalterate nel tempo il colore e tutta la loro bellezza estetica.

LEGNO

 

 

 

 

 

 

Esistono due tipologie di porte in legno:

  • TAMBURATE
  • MASSELLO

Le porte tamburate sono costituite da una struttura interna alveolare.

Così realizzate, sono delle porte leggere, flessibili, resistenti e stabili.

Impiallacciate con pannelli in legno di alcuni millimetri di spessore possono essere pantografate, laccate o in essenza  e, ricoprendo il 90% della produzione totale di porte interne, sono alla portata di tutti.

La laccatura può essere:

  • PORO APERTO: lascia intravedere tutte le venature del legno
  • COPRENTE:  strato di MDF, stabile e resistente all’umidità che viene verniciato.

Completamente in legno, le porte massello non hanno la struttura interna tamburata ma, in multistrato con tranciati in legno.

Una porta in legno massello può avere dei prezzi molto variabili: la differenza la fa il tipo di legno che viene utilizzato.

Porte in massello a prezzi molto bassi sono realizzate con legni di qualità scadente, di provenienza non certificata o non adeguati alla costruzione di porte per interni.

TIPOLOGIE

BATTENTE


 

 

 

 

Con apertura a spingere o a tirare, è la porta più conosciuta e venduta.

Ogni spazio ha però la sua peculiarità e in alcuni casi, la soluzione battente non è adatta.

In casi particolari e, per ovviare a problemi di spazio, è possibile ricorrere a porte, conosciute come salvaspazio che, possono essere scorrevoli, pieghevoli, rototraslanti o a libro.

SCORREVOLE INTERNO MURO


 

 

 

 

 

La particolarità di questa porta scorrevole è il telaio che, a differenza delle porta scorrevole tradizionale, è a scomparsa nel muro.

SCORREVOLE ESTERNO MURO

 

 

 

 

 

 

 

Predisposte con binario visibile o a scomparsa, sono disponibili in molteplici soluzioni. Per quelle in vetro ci sono dei meccanismi di scorrimento in acciaio o in alluminio.

LIBRO

 

 

 

 

 

 

 

 

Adoperate in ambienti in cui gli spazi sono molto ristretti, grazie alla particolare chiusura dei pannelli, lo spazio di ingombro è davvero minimo. Disponibili anche in vetro stilizzato, per bagni o soggiorni, lasciano passare la luce garantendo agli ambienti una buona luminosità.

Quando allora scegliere una porta piuttosto che un’altra?

Non esiste una risposta esatta.

Vanno valutate le specifiche esigenze di ognuno di noi, l’estetica e lo stile degli ambienti, le esigenze anche in termini di praticità e le soluzioni particolari.

Tutte cose che, possiamo valutare insieme.

Se state decidendo di cambiare le porte della vostra casa e non sapete da dove cominciare, venite a trovarci nel nostro show-room in via G. Rummo 7/9 a Benevento.

Troveremo insieme il modello e le soluzioni più adatte alle vostre esigenze e a quelle della vostra casa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *