I tipi di legno per gli infissi della tua casa

anger atelier benevento
Il difficile mestiere dell’imprenditore artigiano
10 maggio 2018
Il miglior investimento per la tua casa
25 maggio 2018

Il legno è la scelta più esteticamente piacevole per la tua casa e quella che nel tempo porta un valore aggiunto a tutta la tua abitazione. Dopo aver ben valutato la trasmittanza termica necessaria per il tuo benestare, il nostro consiglio è di scegliere per bene il tipo di legno per l’infisso.

I tipi di legno

Sono tanti i legni pregiati utilizzati per gli infissi, è ben sapere però che i legni più utilizzati grazie al loro rapporto qualità, prezzo e impatto ambientale sono:

  • Okumè
  • Frassino
  • Larice
  • Rovere
  • Abete
  • Pino

Differenza tra legni scuri e legni chiari

Al di là delle caratteristiche estetiche e dall’accostamento con altri immobili presenti nella tua dimora, è bene sapere la differenza tra legno proveniente da conifere e legno proveniente da latifoglie.

Il legno proveniente da conifere è un legno pregiato che garantisce più resistenza grazie al suo fusto cilindrico eretto per tutta l’altezza e molto ramificato. Fanno parte di questo tipi il Pino, l’Abete e il Larice. Il colore più famoso di questo tipo è sicuramente il legno chiaro, ma, grazie a verniciature ad alta copertura come quelle utilizzate da AnGer, è possibile scegliere colori scuri e tinte laccate anche con legni di questo tipo.

Le latifoglie presentano un tronco cilindrico per un tratto iniziale che poi si schiude in una chioma tondeggiante e voluminosa. Fanno parte di questo legno il Rovere, il Frassino ed il Mogano. Considerati solitamente legni chiari e legni duri, il rovere e il mogano posso facilmente mimetizzarsi con uno stile classico e concedere regalità alla tua casa.

La scelta tra legno scuro e legno chiaro è principalmente estetica, AnGer ti garantisce in entrambi i casi una garanzia da 5 o 10 anni sul tuo infisso.

Legni con diversa trasmittanza termica

Come nel precedente articolo, conoscere il lavore di trasmittanza termica desiderato è sicuramente importante. La scelta del legno può modificare il valore desiderato.

Per esempio, l’abete o il pino, hanno conducibilità termica  λ (Lambda) 0,13 W/mK, a differenza del rovere che invece ha valori di conducibilità più elevati, 0,18 W/mK. Di conseguenza un infisso in pino o in abete abbia un valore di trasmittanza termica del telaio Uf inferiore a quella dello di uno in rovere, essendo la trasmittanza direttamente proporzionale alla conducibilità termica.

Legni contro le piogge insistenti

Se vivete in una zona particolarmente piovosa o con cambi bruschi di temperatura, una buona scelta può essere l’Okumè che è considerato come il legno più idrorepellente in assoluto. Si presenta di colore rosato, ma a differenza del mogano il costo è molto più contenuto.

Chiedi agli esperti

Non possiamo conoscere ogni dettaglio di quello che è necessario avere per una casa al top. Per questo ci sono gli esperti di AnGer che senza impegno o commissione ti consiglieranno nella tua scelta e ti guideranno nella giungla del legno. Contattaci.

Telefono: 0824 54492
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/anger.finestre/

 

 

Iscriviti alla newsletter cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *